Si svolgerà sabato 25 novembre, con inizio alle ore 18, al Teatro Comunale di Belpasso – presentata dalla giornalista Flaminia Belfiore e con la partecipazione dell’attore Agostino Zumbo – la cerimonia di consegna della XXXI Edizione del Premio Letterario Internazionale “Nino Martoglio”, organizzato dal Circolo Athena con la consulenza scientifica dell’Istituto di Storia dello Spettacolo Siciliano e la collaborazione del Comune di Belpasso. Questi i nomi dei premiati nelle diverse sezioni: Letteratura: Gabriele Pedullà per il romanzo Lame (Einaudi, 2017); Giornalismo: Sabina Minardi per il romanzo Caterina della notte (Piemme, 2017); Saggistica: Cristina Battocletti per il volume Bobi Bazlen. L’ombra di Trieste (La Nave di Teseo, 2017); Poesia: Tommaso Romano per la raccolta di liriche Dilivrarmi (Salvatore Sciascia Editore, 2010); “Athena”: Gino Astorina per il volume Basta che non sudi (Giuseppe Maimone Editore, 2016); Premio per il Teatro nel 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello: Giuseppe Pambieri.

Giunta alla sua trentunesima edizione – un traguardo che ne consacra la storia, la maturità e l’autorevolezza nel panorama internazionale dei premi letterari – la manifestazione quest’anno riserva una sezione speciale al 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello. Riservato a “scrittori, artisti, giornalisti e personalità che attraverso le loro opere diffondono la cultura nella nostra isola”, il Premio Letterario Martoglio intende promuovere la crescita culturale delle nuove generazioni attraverso la diffusione del libro e il confronto con le più alte testimonianze del nostro tempo.

Dedicato al genio poliedrico di Nino Martoglio, illustre protagonista della straordinaria stagione culturale del Novecento, il Premio si richiama fortemente all’identità storica della Sicilia e alla sua millenaria vocazione di terra di mescolanza e di accoglienza nell’area del Mediterraneo.

Nel panorama dei premi letterari, il Martoglio si distingue per l’originalità della formula: pensato per promuovere il libro e la lettura, esso non si esaurisce nella cerimonia di consegna, ma esercita costantemente la funzione di osservatorio delle tendenze e delle proposte culturali della contemporaneità. L’unicità del Martoglio consiste nella disponibilità dei premiati a destinare la somma ricevuta nell’acquisto di libri che vengono sorteggiati tra il pubblico durante la manifestazione. I numerosi volumi distribuiti danno l’opportunità di approfondire la conoscenza dei premiati, sollecitando un dialogo ideale con scrittori ed intellettuali attraverso la lettura delle loro opere.

Tra i premiati delle scorse edizioni che arricchiscono il prestigioso Albo d’Oro del Premio compaiono, tra gli altri, Gesualdo Bufalino, Giuseppe Bonaviri, Andrea Camilleri, Silvana Grasso, Simonetta Agnello Hornby, Turi Ferro, Leo Gullotta, Maurizio Scaparro, Vincenzo Pirrotta, Paolo Mieli, Marcello Sorgi, Francesco Merlo, Massimo Gramellini, Vittorio Sgarbi, Giuseppina Torregrossa, Paolo Di Paolo, Roberto Alajmo, Pietro Melati, Gene Gnocchi, Moni Ovadia.