Che moda ci aspetta per il 2018? In passerella Mod’ANAM Capelli 2018.  Giuseppe Gambino, direttore artistico dell’Anam, spiega: «La novità nell’uomo è sicuramente l’abbandono delle rasature estreme, per passare a qualcosa di più elegante con linee più soffici e tendenze molto più delicate. Per l’area femminile, invece, si assiste ad un grande ritorno del boobs: la classica linea che estremizza la sensualità e femminilità della donna con delle colorazioni solari che ne esaltano la bellezza».  Fra le tinte che andranno per la maggiore: negli uomini i ciuffi con i nuovi tocchi di cenere e bronzo; mentre per le donne i colori pastello, fra cui verde e rosa, pensati per chi vuole uscire dal biondo, rimanendo comunque chiara; e anche il nuovo gold, forma ancor più accesa del biondo. Ma la vera novità sono i tatuaggi. «L’Anam – precisa Gambino – punta ad istruire davvero a 360 gradi i suoi allievi, così fra i vari corsi quest’anno abbiamo istituito anche quello tattoo ideato per quelle personalità che hanno voglia di distinguersi. L’obiettivo di un hair stylist  è quello di trovare la formula giusta perché una donna, per esempio, si si senta bene ed esaltata nella sua bellezza naturale» conclude il direttore artistico.

La presentazione ha fatto da cornice alla IX edizione del Trofeo Trinacria, il concorso regionale di Acconciatura maschile e femminile organizzato da Moda Capellil’Accademia Nazionale Acconciatori Misti Centro di Catania, su iniziativa del presidente Salvo Ruffino.

L’evento è stato patrocinato dalla Camera di Commercio Sud-Est Sicilia. Fra gli ospiti seduti nel parterre anche Floriana Franceschini, presidente provinciale della Confederazione Nazionale dell’Artigianato di Catania e Alberto Montecroci, amministratore delegato di Parruchierando.com. Guest star della manifestazione Daniela Sperotto, campionessa mondiale e trainer del team Anam Italia. Sul palco anche i Violinisti in JeansAngelo Di Guardo Antonio Magrì. A condurre la seconda parte della manifestazione le sorelle Vanessa e Manuela Melita.

Capelli 2018

«Il trofeo Trinacria è nato con l’Anam circa 40 anni fa – ha dichiarato Ruffino – Quest’anno abbiamo voluto riproporlo realizzando la nona edizione e ne siamo molto orgogliosi perché le gare sono una branca importante delle attività della nostra scuola». La manifestazione rappresenta un momento di crescita professionale per i soci, dirigenti e docenti dell’Anam non solo sul piano organizzativo, ma anche e soprattutto su quello artistico, contribuendo a dare un forte impulso di arricchimento al mondo dell’acconciatura. «Grazie ad un’attenta e costante ricerca delle evoluzioni moda condotta dal nostro gruppo di docenti stilisti con a capo il direttore Giuseppe Gambino – spiega Ruffino – ogni anno riusciamo ad organizzare eventi di questo tipo. Per noi è un momento di grande emozione nonché un importante banco di prova per la nostra squadra».  E aggiunge: «Cerchiamo di trasferire ai nostri allievi tutto il nostro sapere, esperienze e nuove tecniche perché possano diventare dei veri professionisti del settore e camminare da soli sulle loro gambe».

L’evento si è concluso con le premiazioni dei vincitori del Trofeo Trinacria e con la consegna degli attestati di partecipazione. Ecco i nomi dei prime tre classificati per la prova Urban Style Uomo Brushing: 1° Giovanni Bellavia; 2°Daniele Zummo; 3° Domenico Cirino. Per la prova Urban Style Uomo sette classificati: 1° Carmelo Grasso; 2° Massimo Crisafulli; 3° Salvatore Genio; 4° Michele Matarazzo; 5° Andrea Ganci, 6° Federico Cirami; 7° Francesco Gagliano. E infine per la prova Brushing Donna: 1° Alessandro Centamore; 2° Serena Calcagno; 3° Lorena Maccarrone.