“Addio carissima nonna, addio Bradamante, Signora Tigre di Montalbano”. Se ne va Italia Chiesa Napoli, eroina e “parlatrice” dell’Opera dei Pupi catanese. Il nipote, Davide Napoli, lo annuncia via web. E per tutto il giorno è un susseguirsi di messaggi pieni di cordoglio.

Oggi sei venuta a mancare…e pur essendo una tigre…te ne sei andata in punta di piedi…scrivo due righe per ringraziarti…per le emozioni che mi hai regalato…eroina di mille battaglie…anche fuori dal teatro ma per il teatro…Classe 1924, apparteneva alla seconda generazione. Aveva  sposato Natale Napoli, figlio di Don Gaetano che, insieme a Salvatore, aveva dato il via a un percorso iniziato nel 1921. Con il suo Natale ha avuto quattro figli: Gaetano, Salvatore, Giuseppe e Fiorenzo, tutti pupari, strenui prosecutori della tradizione artistica di famiglia.

Italia Chiesa Napoli era parratrice, ossia colei che dava voce ai pupi. A lei, com’è ovvio, toccavano i ruoli femminili.

Fra tanti post su face book anche quello di uno dei nipoti che scrive: “ Oggi sei venuta a mancare…e pur essendo una tigre…te ne sei andata in punta di piedi…scrivo due righe per ringraziarti…per le emozioni che mi hai regalato…eroina di mille battaglie…anche fuori dal teatro ma per il teatro…che grazie ai tuoi (e non solo) sacrifici e alla tua perseveranza hai fatto vivere nel tempo e fatto conoscere nel mondo…buon viaggio nonna e nonostante non abbia fatto parte del mondo del teatro…nel mio piccolo sono orgoglioso quando parlo con la gente, grazie a te e a voi tutti della marionettistica di essere un Napoli”.

La camera ardente é stata allestita presso la Residenza per anziani “Il Sorriso dei Nonni” di via Trovato a San Giovanni  La Punta. I funerali si terranno presso la Chiesa Madre “Maria Santissima della Pace, in via Marletta, a Tremestieri Etneo (Ct), lunedì 15 Gennaio alle ore 16.