Si chiama “Rosa” non ha ancora un anno, il suo petto è tondeggiante e di color giallo, dalla testa in giù invece  le piume grigio-bruno e l’inconfondibile ciuffo, perfetto in ogni suo dettaglio. Arriva da Napoli l’esemplare di canarino gloster più bello d’Europa che stamani a Pedara, in occasione della prima edizione dell’European Gloster Show, si è aggiudicato il primo posto sul podio sbaragliando oltre 1100 volatili suoi concorrenti. La manifestazione, che ha radunato appassionati nella palestra del plesso scolastico Monsignor Pennisi, ha visto in gara allevatori di tutta Italia, dalla Turchia, Israele, Polonia, Grecia, Malta e Svizzera che con i loro gloster hanno riempito i locali presi d’assalto nel weekend da turisti e cittadini. Canarini in mostra per tre giorni valutati da una giuria selezionata di esperti che a termine hanno decretato il primo posto per “Rosa” allevata da Domenico Borrelli medico veterinario che dal 1989 segue questa passione. Pedara è la prima città in assoluto ad avere ospitato questa kermesse istituita in Inghilterra, dove peraltro la razza gloster è nata 100 anni fa. Il paese infatti è stato scelto dalla FOI, la Federazione Ornicoltori Italiani per dar vita al primo concorso internazionale grazie all’impegno e alla dedizione dell’Associazione Amici del Gloster, dei fratelli Antonio e Riccardo Pappalardo che da 6 anni promuovono

Un esemplare di canarino gloster con corona

Un esemplare di canarino gloster con corona

con eventi e mostre i canarini grazie anche ad una rete di allevatori estimatori della specie. Per un canarino gloster da competizione si possono spendere anche 300 euro e soltanto in Sicilia esistono oltre 250 allevatori. “Pedara  crocevia di culture – ha dichiarato il sindaco Antonio Fallica che ha aggiunto – il patrocinio del comune e dell’assessorato regionale allo Sport ed al Turismo hanno permesso di trasformare quello che negli anni passati era un evento espositivo, in una vera e propria competizione e questo per noi è un motivo di orgoglio, lo è ancor di più sapere che anche per il prossimo anno Pedara sarà nuovamente la cornice dell’European Gloster Show e questo grazie anche all’impegno dei nostri cittadini”. Per il segretario dell’Associazione Amici del Gloster Rosario Vasta si tratta di un grande traguardo: “Esistono tre manifestazioni internazionali di pregio in Europa, una in Belgio ad Anversa, una in Turchia ad Istanbul e adesso la terza in Italia, a Pedara. Una diretta in streaming inoltre ha permesso che l’evento fosse seguito in tutto il mondo e questo ci proietta alla nuova edizione con numeri in crescita”. Presenti anche il dirigente scolastico Fernando Rizza e l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Marina Consoli che ha aggiunto: “Ci sono state delle visite guidate per gli alunni dell’istituto comprensivo Salvatore Casella, per 200 di loro anche degli attestati per avere partecipato al concorso grafico-pittorico che ha arricchito le pareti della palestra con disegni, elaborati, collage e mosaici a tema”. I saluti dell’assessore regionale Anthony Barbagallo, che dal Sudafrica ha inviato il suo messaggio: “ Sono dispiaciuto e mi scuso per la mia assenza, sono soddisfatto per la riuscita e mi complimento con gli organizzatori perché adesso l’evento può ufficialmente definirsi a carattere internazionale”.  Alla cerimonia di chiusura tra gli altri anche il vicesindaco Francesco Laudani, l’assessore Salvo Torrisi, il presidente del consiglio comunale Mario Laudani.