Grande soddisfazione per l’unica azienda lattiero-casearia siciliana che, in circa mezzo secolo di attività produttiva, è rimasta saldamente in mano alla famiglia Zappalà di Zafferana etnea in un mercato dominato esclusivamente da multinazionali. Il riconoscimento della Regione gratifica una storia imprenditoriale che ha origine alle pendici dell’Etna e che oggi porta sulle tavole di tutto il mondo i valori positivi della nostra terra, le tradizioni e la qualità. A ritirare il premio al teatro Politeama di Palermo, in occasione della Festa dell’Autonomia, i tre fratelli Salvatore, Luigi e Rossano Zappalà, capostipiti dell’azienda, con Mariangela Zappalà in rappresentanza della terza generazione.

«Ringraziamo la Regione per questo riconoscimento alla passione e ai sacrifici di tanti imprenditori che credono nella nostra terra e ne costituiscono il tessuto sano e produttivo. Zappalà dà lavoro a centinaia di dipendenti – afferma la famiglia – Abbiamo una rete distributiva con piattaforme in tutta Italia e presenza internazionale in 22 Paesi. Nei nostri prodotti si trova la sicurezza alimentare della grande industria e la genuinità della lavorazione casearia. Investiamo continuamente in innovazione di prodotto, rimanendo fedeli alle tradizioni dell’Isola e per noi è motivo d’orgoglio essere ambasciatori dell’agroalimentare siciliano»