Un ambulatorio polispecialistico di medicina sociale, che nasce per un accesso rapido, vantaggioso e di qualità alle prestazioni sanitarie per i sostenitori del Centro Risveglio Ibleo di Ragusa. Questa mattina il taglio del nastro da parte del presidente del Centro, Carmelo Tumino insieme a tutti gli altri componenti dell’Associazione Onlus che si occupa dell’assistenza di pazienti in coma o in stato di minima coscienza. La sede dell’ ambulatorio polispecialistico di medicina sociale si trova in via Mariano Rumor 10. L’obiettivo del Centro è quello di essere vicini ai bisogni delle famiglie e da oggi questa vicinanza sarà ancora maggiore grazie alla tessera di sanità sociale per le famiglie, che darà diritto a tutta una serie di visite ed esami convenzionati per l’intero nucleo familiare dei possessori. I titolari della tessera e i loro familiari avranno diritto, tra le altre, a visite convenzionate cardiologiche, neurologiche, ginecologiche, di chirurgia toracica, dietologiche, cure odontoiatriche, vari esami diagnostici e non solo. Stamani, lo stesso Carmelo Tumino, insieme al dottor Sandro Tumino e alla mamma di Sara Dinatale (la cooperativa che gestisce il nuovo ambulatorio si chiama proprio Sara) ha incontrato la stampa per presentare l’iniziativa, quindi si è tenuta la presentazione alla presenza delle autorità. Sono intervenuti, tra gli altri, i deputati regionali Giuseppe Di Giacomo e Orazio Ragusa. Presente anche Don Giorgio Occhipinti, in qualità di direttore dell’ufficio diocesano della Pastorale della Salute. “E’ un aiuto semplice ma grande – ha detto Tumino – questa tessera aiuterà tante persone grazie a queste tariffe convenzionate. Siamo molto contenti e soddisfatti di questo ulteriore passo avanti e lo facciamo con l’unico intento di aiutare chi ha bisogno di cure mediche”.

“Ringrazio i soci fondatori della cooperativa – ha detto la signora Dinatale – che poi sono gli stessi del Centro risvegli, per avere dato il nome della cooperativa a mia figlia. Abbiamo potuto usufruire dei servizi di cui il centro risveglio è orgoglioso e sono quelli di cui i medici volontari che operano presso la Suap e noi non possiamo che ringraziarli”.

“Tanti nostri colleghi – ha detto Sandro Tumino – svolgono attività di volontariato presso la Suap. In questa realtà una gran parte dei servizi sanitari sono offerti dai colleghi che gratuitamente si prestano come volontari. Il lavoro di assistenza e cura che si svolge è assolutamente fondamentale. Il passaggio è questo ambulatorio nel quale i nostri volontari svolgeranno attività specialistica a tariffe che possiamo definire sociali per la comunità”.

Per informazioni è possibile telefonare ai numeri di telefono 09321912791 o 3314027306.