Cresce costantemente l’entusiasmo attorno al mondo dello Street Mini 4WD, che culmina con il primo raduno del 2017, in quel di Corsico (MI). In un soleggiato sabato, ben quattro team si sono dati sana battaglia negli irti percorsi prestabiliti, generando entusiasmo e divertimento, specialmente tra gli spettatori. E se il buongiorno si vede dal mattino, il 2017 può riservare davvero piacevoli sorprese: per la prima volta, infatti, dagli anni ’90, il raduno odierno ha contato un numero di partecipanti superiore rispetto ai precedenti, incoraggiando ulteriormente chi da tanti anni promuove un mondo davvero affascinante, ma poco conosciuto. “Il torneo di oggi – dichiara Riccardo, del team Sicilia – ci ha lasciato tanta felicità e contentezza. La competizione venutasi a creare è stata sanissima ed ha contribuito all’aggregazione, nostro scopo principale, oltre che al divertimento. C’è stato l’esordio, infatti, di un team nuovo, che non solo ha dimostrato di essere veramente abile, ma anche umile nell’accettare i consigli dei più esperti. In queste occasioni, anche se si è avversari ci si aiuta e ci si sostiene nei momenti di difficoltà. Ecco perché, oggi, a mio avviso, hanno vinto tutti!”.

In una giornata ben articolata, le gare si sono suddivise tra la mattina e il pomeriggio, in una serie di percorsi tecnici, veloci e misti. Ad aggiudicarsi il primo posto ed a colorare di giallorosso il cielo di Corsico è il team siciliano, composto da corridori esperti e duttili, abili a superare le difficoltà poste dalle altre tre squadre. “Ci siamo veramente divertiti – dichiara Gianfranco, organizzatore del raduno e parte del team siciliano – e il merito va al fatto che i partecipanti siano aumentati. Questo ci ha costretto ad arrangiare nuovi percorsi, ma non ci ha impedito di correre gare molto equilibrate e difficili. Chi ha esordito oggi ha dimostrato di essere arrivato al raduno preparato, mettendo in scena performance non indifferenti. Siamo davvero soddisfatti.

La crescita della notorietà delle Mini 4WD non è solo appannaggio del territorio italiano. Tutt’altro, come dichiara Ivan, del team Lombardia: “Sono molto felice di questo raduno, perché stiamo riuscendo ad invogliare sempre più elementi e ingrandire la nostra cerchia, oggi più larga. I passi in avanti del nostro movimento si manifestano nel seguito che abbiamo dall’estremo oriente. Su tutti, giapponesi e indonesiani seguono ciò che facciamo tramite i social e questo non può che inorgoglirci. Per quanto concerne la prestazione del raduno – continua Ivan – sono soddisfatto della reazione del mio automodello, completo, sì, ma prototipo che non avevo mai utilizzato. Il risultato complessivo della squadra è stato positivo, dopo aver incamerato un’altra esperienza”.

E chi non ha ancora capito il valore sportivo, individuale e di squadra, dello Street Mini 4WD dovrà rivedere il proprio punto di vista: “Oggi non eravamo al completo – dichiara Dario, campione con il team Sicilia – perché mancavano due elementi. Tuttavia, la nostra forza è consistita nell’organizzarci ancora meglio, mostrando una grande forza di gruppo. Nel sostituire gli assenti, ho migliorato e arricchito il mio stile di guida. In un momento particolare della gara, infatti, ho cambiato percorso con il mio compagno, ritenendo opportuno adattarci in modo differente a quanto previsto. Tale scelta si è rivelata vincente e sono queste situazioni che sono decisive per la crescita di ogni singolo corridore”.

Un successo, insomma, condito da sorrisi e tanto divertimento. Il prossimo raduno cambia completamente clima e location: previsto per sabato 5 e domenica 6 agosto, si terrà in quel di Messina. Non resta che attendere poco più di tre mesi, per godersi un altro spettacolo targato Mini 4WD!