I Campionati Internazionali femminili di tennis, WTA International, organizzati dal Country Time Club di Viale dell’Olimpo, si svolgeranno il 22 luglio 2019, nuovamente a Palermo.
Si tratta di un ritorno per il torneo che manca in città dal 2013 quando, a causa di problemi di natura economica, gli organizzatori avevano dovuto cedere temporaneamente il titolo alla Malesia.
L’annuncio è stato dato durante una conferenza stampa, svoltasi oggi a Villa Niscemi ed alla quale hanno partecipato il Sindaco Leoluca Orlando ed Oliviero Palma, in rappresentanze del Country Time Club.
Adesso ritornano i campionati internazionali di tennis femminile a Palermo, al Country club, ritornano in una città che, anche in questo, dimostra di essere cambiata: è diventata una città turistica di grande attrattiva, che lascia prevedere, nel 2019, uno straordinario successo.“La perdita di questa importante manifestazione – ha dichiarato Orlando – fu il segno, nel 2013, di una città in crisi, che non era certamente una città turistica ed attraente, di una città dove l’eccellenza sportiva aveva difficoltà ad emergere e trovare adeguato supporto.
Adesso ritornano i campionati internazionali di tennis femminile a Palermo, al Country club, ritornano in una città che, anche in questo, dimostra di essere cambiata: è diventata una città turistica di grande attrattiva, che lascia prevedere, nel 2019, uno straordinario successo.
Un ulteriore motivo di orgoglio e la conferma del cammino di questa città. L’amministrazione comunale non darà contributi ma costruirà tutta una serie di servizi  che saranno utili per poter consentire di migliorare la qualità dell’offerta turistica della città, anche grazie alla contemporanea presenza dei campionati femminili. Facciamo un appello al mondo tennistico ed ai Palermitani, affinché condividano questo percorso”.
“Non vogliamo rivolgerci agli Enti pubblici – ha sottolineato Palma –  ma chiediamo l’aiuto della cittadinanza, affinché sottoscriva gli abbonamenti e della Federazione Italiana Tennis che collabori in maniera fattiva a tutte le fasi organizzative del torneo.
Le necessità economiche sono di almeno cinquecentomila euro che dovranno provenire dai diritti televisivi nazionali ed internazionali, dagli abbonamenti, dalla biglietteria  e dagli sponsor”.