Solidarietà alla casa di Toti per la Giornata della disabilità


casa di toti

Una vera e propria catena di montaggio dell’amore e della solidarietà quella che è stata messa in moto dai ragazzi de La Casa di Toti Onlus che sono stati “coinvolti amorevolmente” da Bruno Euronics che ha deciso, in maniera lungimirante, di aprire ancora una volta le porte alla solidarietà e nello specifico alla Onlus modicana e ai suoi ragazzi. Il colosso dell’elettronica, infatti, ha scelto La Casa di Toti e i giovani che ne fanno parte che sono già all’opera per regalare ai collaboratori di Bruno e ai fornitori un ‘dolce’ Natale arricchito da tanta socialità.

“Questo è stato l’anno in cui siamo stati chiamati ad esprimere tutta la nostra forza, il nostro coraggio, la nostra resilienza, il nostro senso di responsabilità e di solidarietà”, ha dichiarato l’Avv. Claudia Andronico.

Su questa scia si inserisce questa nuova iniziativa che di fatto permette a La Casa di Toti di divenire fornitrice di servizi: i giovani, già a lavoro, stanno preparando tanti Special Christmas Box, i regali che proprio Bruno Euronics ha commissionato alla Onlus per i fornitori e collaboratori, confezioni che conterranno le prelibatezze della Sicilia e che sono abbellite dalle mani degli stessi ragazzi speciali insieme ad amici e coordinatori dello studio Parentage grazie alle dottoresse Valentina Genitori, Priscilla Mertoli e Luana Ferlito; circa 1000 le confezioni che si stanno preparando per essere omaggiate ai dipendenti e 25 le ceste per gli affiliati e che conteranno il panettone Fiasconaro, le barrette di cioccolato “donate” dall’Antica dolceria Bonajuto, le prelibatezze di Campisi e di Firriato ma soprattutto i dolci di “Come Dio Comanda”, una realtà nata per volere di Suor Rosalia che insieme ai ragazzi e alle mamme della sua comunità produce queste prelibatezze dolciarie. A tutte queste bontà si unisce anche la maglietta oramai simbolo de La Casa di Toti.

“Sognare si può anche in tempo di Covid”, ha detto suor Rosalia che ha aggiunto: “Quello di Bruno Euronics è un progetto che lascia sperare e sognare una realtà come la nostra che si spende per aiutare giovani donne con bimbi e ragazzi per un dignitoso inserimento nel mondo del lavoro, senza il quale rischiano di vivere ai margini. Il gesto della dottoressa Claudia Andronico è un seme che irrigato dalla Provvidenza agisce attraverso ogni persona per diventare un grande albero. Grazie a Bruno Euronics e a La Casa di Toti per l’emozione e la gioia che ci stanno donando ”.

“Non è puro assistenzialismo, charity, ma coinvolgimento socio-lavorativo per i nostri ragazzi che non hanno nessuna colpa di essere diversi!”, ha aggiunto Muni Sigona. “Siamo molto felici di questa nuova opportunità che ci permette di crescere, di sentire tanto amore intorno a noi e di valorizzare ancora una volta le eccellenze siciliane: grazie a tutti i fornitori che hanno riposto subito positivamente al mio invito. Il nostro è da sempre un lavoro di squadra, grazie anche allo studio Parentage e siamo assai felici che in questo contesto possa inserirsi anche Bruno Euronics che ci permette di coinvolgere nostri ragazzi in una nuova scommessa lavorativa”.

Articolo Precedente I piatti dello chef Giorgio Abate per il Natale
Articolo Successivo Stéphanie Frappart, il primo arbitro donna in Champions League

Scrivi un Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *