Risotto alla zucca con zenzero e castagne


Risotto alla zucca con zenzero e castagne. Chef. Francesco Zappalà. Foto Brunella Bonaccorsi
Risotto alla zucca con zenzero e castagne. Chef. Francesco Zappalà. Foto Brunella Bonaccorsi

Rispettare la stagionalità degli ingredienti della nostra cucina è un bene sia per noi stessi che per la natura e l’agricoltura. L’autunno dai colori caldi arancio e marrone, come le foglie cadute, le zucche e le castagne, offre svariate suggestioni per creare pietanze energetiche, salutari che ci aiutino a sopportare l’inizio di tutte le attività dopo le vacanze.

Il nostro chef Francesco Zappalà ci propone per la prima volta un piatto di sua invenzione, il classico risotto alla zucca rivisitato da lui con l’aggiunta di castagne e zenzero.

Risotto alla zucca con zenzero e castagne

Ingredienti per il risotto alla zucca: zucca, castagne, zenzero, cipolla, patate, semi di zucca, cannella, noce moscata

risotto alla zucca
Foto Brunella Bonaccorsi

Procedimento: Sbollentare le castagne per circa 5 minuti, immergerle poi in acqua fredda per favorire il procedimento di pulitura delle castagne. Conservare l’acqua dove si sono sbollentate le castagne in modo da poterlo riutilizzare come brodo dove cuocere il risotto. Porre in una pentola a pressione la zucca tagliata a grosse fette, con cipolla, patate, mezza cipolla e carota.  Aggiungere sale, semi di zucca, cannella, noce moscata, zenzero e infine castagne tritate. Lasciare cuocere tutto a fuoco bassissimo per venti minuti. Intanto tagliare le bucce di zucca a listelli, condire con sale, pepe e zenzero, avvolgere tutto in carta alluminio e mettere in forno per dieci minuti, a 200°. Non appena la zucca sarà cotta, frullare per ottenere la crema per il risotto. Tostare il riso semplicemente con un po’ di cipolla.  Dopo aggiungere man mano il brodo dove sono state sbollentate le castagne e la crema di zucca e zenzero. Cucinare a fuoco lento per circa venti minuti e mescolare continuamente per non fare appiccicare il riso. Servire in piatto piano con sopra le bucce di zucca infornate, una spruzzatina di zenzero, una castagna e rosmarino.

La buccia della zucca viene utilizzata per condire e impiattare il nostro risotto alla zucca. Brunella Bonaccorsi
La buccia della zucca viene utilizzata per condire e impiattare il nostro risotto alla zucca. Foto Brunella Bonaccorsi

Lo chef consiglia

“Non si spreca nulla in cucina, come avete potuto notare il brodo e la buccia della zucca sono stati parte integrante della ricetta e se dovesse restare risotto, non buttatelo, sarà ottimo per uno sfornato di riso l’indomani”.

Le proprietà benefiche del piatto: Oltre all’uso indubbiamente nutritivo e sano dei prodotti stagionali come la zucca e le castagne si è utilizzato lo zenzero. Questa spezia s trova sotto forma di radice o di polvere e contiene olio essenziale, gingerina, zingerone. Lo zenzero ha proprietà antiossidanti e antitumorali, in special modo nel caso dei tumori al colon. Una caratteristica molto interessante dello zenzero è che fa bruciare calorie: infatti favorisce la digestione dei carboidrati e delle proteine ed elimina i gas intestinali. Lo zenzero è anche stimolante e antireumatico, è utile per migliorare la circolazione del sangue, il mal di testa e per contrastare la nausea. In cucina può essere utile per aromatizzare le zuppe, il pesce, le verdure e, ovviamente, i dolci.

 

 

Articolo Precedente Rocco Hunt in Sicilia con SignorHunt: "I rapper? Cantautori 2.0"
Articolo Successivo Francesco De Gregori canta Bob Dylan

Scrivi un Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *