A Siracusa si gioca la sfida del cibo innovativo 


cibo innovativo
La città aretusea sarà l’unica città italiana ad ospitare il Challenge Lab EIT Food (Istituto europeo di innovazione e tecnologia) dell’Unione Europea, in programma dal 15 al 17, nei locali di Impact Hub, in via Mirabella 29, ad Ortigia.
Le due sfide a cui si tenterà di dare risposta sono emerse nell’ambito di un Focus Group tenutosi l’estate scorsa a Catania.
Nello specifico le sfide saranno:
– Come possiamo aiutare gli agricoltori siciliani ad aumentare la salute del suolo per proteggerli dalla diminuzione delle rese, dai cambiamenti climatici, dalla scarsità d’acqua e dalla crescente regolamentazione dei fertilizzanti chimici?
– Come possiamo aiutare gli agricoltori siciliani ad aumentare i loro redditi rafforzando i rapporti tra i diversi produttori e tra produttori e consumatori?
 Gli sfidanti sono imprese produttrici e trasformatrici del food, consorzi, istituti di ricerca, professionisti e ricercatori specializzati, agricoltori, founder di startup innovative di settore, accademici, formatori, investitori, ma anche consumatori consapevoli.
Relatori ed eventi in programma
Tra i relatori previsti nel pomeriggio di venerdì, il docente Jean-Louis Rastoin, docente emerito che interverrà sui Cluster di bioeconomia circolare territorializzata, Roberto Li Calzi, agricoltore e Fondatore di Le Galline Felici, e Michele Russo dell’azienda agricola Caudarella, agronomo e permacultore.
‪Durante l’evento che avrà inizio dalle ore 14.30 di venerdì 15, i partecipanti saranno guidati da facilitatori esperti, attraverso un processo in cui condividono ciò che sanno, raccolgono nuove conoscenze sul problema, propongono nuove soluzioni e prendono impegni tangibili per trasformare le loro idee in realtà.
‪I vincitori riceveranno premi da EIT Food e da ENISIE, un progetto di cooperazione transfrontaliera finanziato nell’ambito del programma Interreg V-A Italia-Malta di cui Impact Hub Siracusa è partner.
Articolo Precedente Il fatidico sì negli scatti di Deborah Lo Castro. A Misterbianco la mostra
Articolo Successivo Intervento all'avanguarda in cardiochirurgia a Palermo

Scrivi un Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *