Nzuliddu: viaggio campestre attraverso il ritmo delle stagioni


MODICA. La mostra video-fotografica “Nzuliddu” di Simone Aprile e Giuseppe La Rosa, organizzata dalla Fondazione Giovan Pietro Grimaldi, con il patrocinio della Provincia Regionale di Ragusa e del Comune di Modica, sarà inaugurata giovedì 1 dicembre a Palazzo Grimaldi (Corso Umberto I, 106). La mostra è un viaggio attraverso un anno della vita di Nzuliddu, un anziano contadino. Il suo è un tempo scandito dal ritmo delle stagioni, dal sorgere e dal tramontare del sole, dai gesti della fatica e da quelli del riposo, dal lavoro nei campi e dai riti della casa.

Simone Aprile, originario di Siracusa, è diplomato in fotografia all’istituto Riccardo Bauer di Milano. Ha lavorato per prestigiose riviste, come Vogue, GQ e AD, prima di tornare in Sicilia come un «emigrante alla rovescia». A Modica ha fondato con Andrea Maltese, Lab House, uno studio-atelier d’avanguardia che poi ha sviluppato autonomamente (www.labhouse.com).

Giuseppe La Rosa, dopo la laurea in Cinema, Musica e Teatro all’Università di Pisa, si è dedicato alla realizzazione di video e documentari che sono stati premiati o si sono piazzati tra i finalisti in vari festival in Italia e all’estero. Tra gli altri, la rassegna di cinema sperimentale “Hors Pistes 2010” di Parigi, il festival “Barilla short films awards”, il “Sottodiciotto film Festival 2009” di Torino e il “Festival Internazionale del cinema di frontiera” di Marzamemi. Dal 2009 ha fondato la Mojito film produzioni (www.mojitofilm.com)  e collabora con il regista torinese Daniele Segre.

La mostra resterà aperta fino all’11 dicembre e potrà visitarsi tutti i giorni, dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 16 alle 20 (domenica solo dalle ore 16 alle 20).

 

Articolo Precedente Un catanese ai vertici del turismo mondiale
Articolo Successivo Il G8 di Genova scandito dalla struttura di una tragedia greca

Scrivi un Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *