Fabio Abate, il cantautore tra le stelle


Fabio Abate

Fabio Abate, cantautore, musicista e produttore catanese torna con un nuovo progetto, presentando in anteprima il brano “Come le stelle” che anticipa l’uscita del nuovo album omonimo il 28 settembre.

Come mai hai scelto questo brano per presentare il tuo nuovo album?

“Mi sono confrontato con il produttore, i miei musicisti e abbiamo scelto insieme. Questo è un progetto collettivo che esce con il nome ABATE proprio per richiamare questa idea di squadra. Con Giuseppe Nicotra, il mio chitarrista storico, abbiamo curato insieme gli arrangiamenti. Il singolo “Come le stelle” ha lo stesso nome dell’album e rappresenta un’anticipazione dello stesso.”

Cosa rappresenta per te questo singolo?

“Sono stato fermo musicalmente per più di cinque anni. Avevo voglia di ripartire e di rimettermi in gioco con questo nuovo progetto. Questo singolo rappresenta una rivoluzione dal punto di vista musicale. E’ molto moderno con un sound pop ma allo Fabio Abatestesso tempo con qualcosa di retro’. Ho cercato comunque di mantenere il mio stile. Sono molto legato agli anni 60-70 ma ho voluto inserire della musica elettronica e sintetizzatori loop.”

Perché l’album si chiama “Come le stelle”?

“Noi esseri umani siamo molto simili alle stelle. Le stelle nascono, brillano e poi si spengono proprio come noi umani. Le nostre vite sono un po’cosi. Alterniamo momenti belli con momenti difficili, spesso cadiamo ma poi ci rialziamo. C’è una sorta di similitudine con le stelle. Questo album rappresenta il mio percorso personale e la mia evoluzione artistica.”

Quale influenze musicali ci sono all’interno del tuo nuovo progetto?

“Sono un amante di David Bowie. Mi sono sempre ispirato ad artisti come lui. Ci sono molte influenze: dal cantautorato come Giorgio Gaber, a contaminazioni della musica elettronica. Ma anche i Led Zeppelin ed i loro suoni tipici degli anni 70. All’interno c’è tutto il mio percorso e la mia cultura musicale.”

Cosa troveremo nel disco?

“All’interno dell’album ci sarà un brano in inglese e uno in siciliano inciso insieme a Rita Botto. Inoltre è presente il brano “Non voltarmi le spalle” che sarà la nuova colonna sonora del film – Lo scoglio del Leone – nelle sale cinematografiche in

autunno. Il mio avvicinamento al mondo delle colonne sonore è partito nel 2009. In collaborazione con Carmen Consoli abbiamo inciso il brano “senza farsi male”, che è stato la colonna sonora del film – L’uomo che ama – candidato al David di Donatello e al Nastro d’argento. Creare una colonna sonora per un film rappresenta per me un nuovo mondo, l’idea di creare Fabio Abatemusica partendo da una pellicola è qualcosa di veramente emozionante e stimolante.”

La collaborazione con Carmen Consoli quanto è stata importante per te?

“Carmen ha rappresentato l’inizio di tutto. Grazie all’incontro con lei ho fatto il grande salto nei grandi palchi. La sua influenza musicale è stata fondamentale nella mia crescita artistica.”

In attesa di ascoltare il nuovo disco, il singolo “Come le stelle” è già disponibile in tutti gli store digitali.

Articolo di Salvatore Privitera

Articolo Precedente S.O.S Reti. i cacciatori che salvano il mare
Articolo Successivo La cena perfetta esiste: ecco la guida per organizzarla

Scrivi un Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *